Paul Karason: l’uomo blu

“ Come è essere blu? ” “Dopo un po’ il blu ti annoia, non vedo l’ora di provare il verde.” (Paul Karason, Today, Nbc) E’ morto a Washington Paul Karason, l’uomo dalla pelle blu. Era 1997 quando il signor Karason, per curare una brutta forma di dermatite da stress, aveva deciso di sottoporsi ad una cura artigianale a base di argento colloidale, un vecchio medicinale usato prima della scoperta della penicillina, vietato negli Usa dal 1999. Passano gli anni, dieci per l’esattezza, la cura funziona, ma la pelle di Paul comincia a scurire fino a diventare blu, prima sulla testa, … Continua a leggere Paul Karason: l’uomo blu

Breve manuale di sopravvivenza per Bangkok

«Città degli angeli, la grande città, la città della gioia eterna, la città impenetrabile del dio Indra, la magnifica capitale del mondo dotata di gemme preziose, la città felice, che abbonda nel colossale Palazzo Reale, il quale è simile alla casa divina dove regnano gli dei reincarnati, una città benedetta da Indra e costruita per Vishnukam» o se preferite, più semplicemente, Bangkok. Bangkok è come il suo nome da cerimonia, melliflua, ingorgata e ipnotica a tratti, brevissimi tratti sospesi. Bangkok è una metropoli, al pari di New York, Londra o Pechino, ma assomiglia più a un immenso villaggio, allargatosi in maniera irregolare, … Continua a leggere Breve manuale di sopravvivenza per Bangkok

Le vie di B

In un paese senza memoria ha buon gioco chi mischia le carte, ad ogni mano e a suo vantaggio, senza la preoccupazione di dover seguire alcun filo logico con le mosse precedenti. Nel ventennio berlusconiano gli slogan si sono avvicendati secondo l’esigenza del momento, concetti semplici, talvolta banali ripetuti con la frequenza di un mantra, nel tentativo di scacciare le accuse del momento, giustificando così se stesso e il suo elettorato. Nella top ten berlusconiana degli insulti, oltre all’immancabile “comunisti” tanto duttile, da spendersi come jolly ad ogni corsa elettorale, ci sono da annoverare i puntuali attacchi alla magistratura ed … Continua a leggere Le vie di B

Un altro calcio(mercato) è possibile

La notizia da prima pagina è quella che deve far vendere, quella mainstream, quella più clamorosa, più digeribile, su cui il pubblico può dividersi e difatti si divide, può discutere e puntualmente discute, si indigna per un giorno o due per poi passare a quella successiva, mentre scivolano via silenziose le storie da ultime pagine. Quest’estate le prime pagine sportive di tutti i periodici del mondo, virtuali o cartacei che fossero, hanno recitato tutte il medesimo spartito, che più o meno diceva questo: ” Bale al Real Madrid per 100 milioni. Il primo gallese nella storia dei blancos è anche … Continua a leggere Un altro calcio(mercato) è possibile