I taccuini sono vuoti

Siamo riusciti a tappezzare la terra di ripetitori, lo spazio di satelliti, le case di computer e le tasche di smartphone, adesso ci troviamo con i taccuini vuoti. “Il numero degli abbonamenti alla telefonia mobile sottoscritti nel mondo supererà quello delle persone nel 2014. Il sorpasso storico è stato previsto dall’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni. Attualmente ci sono 6,8 miliardi di abbonamenti mobili e 7,1 miliardi di persone ma se il tasso di crescita continua ai livelli correnti il superamento sarà inevitabile. “ (La Stampa, 10/05/2013) Quando mi capita di entrare in alcune scuole e vedere la Lim (la lavagna elettronica) … Continua a leggere I taccuini sono vuoti

Isis: il terrore in prima pagina

Dopo essermi trovato nel bel mezzo della notte a cercare in maniera spasmodica la versione integrale dei video di James Foley, ho deciso di non vedere più un video dell’Isis. Dopo l’11 settembre, il terrorismo internazionale ha sempre avuto un volto solo in copertina, quello di Osama Bin Laden e un nome su tutti, quello di Al Qaeda, poi dopo la cattura dello sceicco del terrore ad Abbottabad, le cose sono cambiate e adesso, nel già complesso e articolato scacchiere medio orientale, si inserisce l’Isis una scheggia impazzita, aggressiva e con cui sembra impossibile instaurare una qualsiasi forma di dialogo. … Continua a leggere Isis: il terrore in prima pagina