Categoria: Le Perle

Gomorra

SINOSSI PER CHI NON HA TEMPO DI LEGGERE Per negare che la seconda stagione di Gomorra sia stata meno avvincente della prima bisogna avere un certo culto per i tempi morti o essere degli appassionati amanti del cinema francese. Un secondo capitolo lento e prevedibile, fatta eccezione per l’uccisione di Salvatore Conte e il gran…

Continua a leggere Gomorra

Rituali quotidiani

Le librerie si presentano come dei supermercati e i libri sembrano scatole di cornflakes in mostra sugli scaffali che cercano di rubarti l’occhio con titoli a effetto e packaging coloratissimi. E come entro in un supermercato per comprare due cose ed esco con il carrello pieno delle solite schifezze, così entro nelle librerie per farmi una…

Continua a leggere Rituali quotidiani

La famiglia Belier

Mentre nelle sale imperversa il settimo episodio di un film che aveva già esaurito tutto i contenuti nel primo “Fast and Furious”, mi sento di consigliarvi vivamente, avendo visto entrambi i film, di lasciar perdere le auto volanti di Vin Diesel, i fratelli di Paul Walker e quei dialoghi da comparsa gangster di serie D,…

Continua a leggere La famiglia Belier

Sette brevi lezioni di fisica

Non ricordo molto della mia adolescenza, ma quando penso all’età delle eruzioni cutanee incontrollate mi appaiono due immagini davanti agli occhi. La prima. Ricordate l’ora di musica? Quei sessanta minuti in cui cerchi di non sbavarti addosso con il flauto Yamaha? Nonostante nella mia personale scala gerarchica si trovasse un gradino sotto l’ora di educazione…

Continua a leggere Sette brevi lezioni di fisica

A proposito di Davis

“Se non è mai stata nuova e non invecchia mai, allora è una canzone folk.” (Llewin Davis) Un film che non mi ha esaltato, per fortuna. Siamo nella New York del 1961, nell’America conservatrice e anticomunista di Eisenhower, dove Elvis è già al suo sesto 45 giri e nelle sale è appena uscito “Colazione da…

Continua a leggere A proposito di Davis

La grande bellezza

“La Grande bellezza” ha vinto il Golden globe, non succedeva dal 1999 che un film italiano venisse premiato come migliore film straniero era “Il nuovo cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore. Ha vinto perché è un gran film, anche se non ho visto gli altri in gara, ha vinto perché se è vero che “Flaubert non…

Continua a leggere La grande bellezza

Sbazzing project #3

Lo sbazzo è fine a se stesso, al massimo può essere un divertimento per chi lo compie e allora non ha motivo chiedersi quale sia il senso delle incursioni in metropolitana, come non lo ha il tentativo di trovare un perché all’ultimo travestimento. Lo sbazzo è una piece teatrale senza locandine da attaccare, senza annunci…

Continua a leggere Sbazzing project #3